mercoledì 31 agosto 2011

CROSTATA CON CREMA E FRUTTI DI BOSCO E PIATTI PERUVIANI

Sono tornata dal Perù con un’irrefrenabile voglia di dolce…io che non mi alzo mai da tavola senza aver mangiato almeno un dolcetto, lì ho passato 15 giorni solo di salato a parte una torta di quinoa….
Loro non usano molto i dolci e i pochi che si trovano sono soprattutto creme e budini, quindi non mi sono fidata per il rischio di infezioni intestinali!
Ma leggendo di molte crostate al mio ritorno non ho saputo resistere!!!
Questa la mia

CROSTATA CON CREMA E FRUTTI DI BOSCO



Per la frolla:
225 gr farina
80 gr di zucchero
80 gr di burro
1 uovo
1 scorza di arancia grattugiata
1 cucchiaino di lievito
Un presa di sale

Per la crema:
500 ml di latte
100 gr di zucchero
3 tuorli
1 presa di sale
40 gr di farina
Scorza di arancia grattugiata

200 gr di frutti di bosco
2 cucchiai di zucchero

Preparare la frolla impastando insieme il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e la scorza del limone finché risulterà una crema.
Rompere l’uovo e mescolare bene x ottenere un composto senza grumi.
Aggiungere la farina, il lievito e il sale impastando a mano finché il composto non risulti una palla morbida e ben lavorabile.
Mettere in frigo una mezz’ora.

Preparare la crema: mettere i tuorli in una casseruola, salarli, aggiungere la scorza d’arancia e lo zucchero e mescolare finché sarà ben spumoso.
Inserire la farina e poi a poco a poco il latte senza creare grumi.
Mettere sul fuoco e mescolare finché inizia a bollire, poi far raffreddare.
Prendere i frutti di bosco e metterli in una casseruola con 2 cucchiai di zucchero e far sobbollire per un decina di minuti, poi far raffreddare

Foderare uno stampo di carta forno, stendere la frolla, bucherellarla e infornare a 180 gradi per 10 minuti. Estrarre da forno e poi con una spatola stendere la crema, quindi infornare per altri 25 minuti. Far raffreddare e decorare coi frutti di bosco. Servire fredda.

Mi sono state chieste foto di piatti peruviani: ecco cosa sono riuscita a fotografare prima di azzannare!!!
La zuppa di patate, zucca e quinoa, rigenerante alla sera!

Il Quinotto (ovvero risotto di quinoa) con funghi e peperoni: ha una consistenza stranissima, tipo una nuvola in bocca!

La trota alla griglia del lago Titikaka, divina!

Il trito piccantissimo di peperoni e cipolla da mangiare come antipasto con il pane

Il mais bollito servito a forma di fiore come aperitivo, troppo carino!

Il cuy arrosto (ovvero porcellino d’india): non l’ho mangiato, è la foto in un mercato!

Manca il filetto di Alpaca ai ferri, ma non ce l’ho fatta a fotografarlo in tempo!!!!

16 commenti:

  1. Ben tornata! beh hai fatto bene ad evitare! bellissime immagini, buonissima la crostata!

    RispondiElimina
  2. io non sarei resistita così a lungo senza dolci!!! ;D anche se la cucina peruviana mi incuriosisce! buona la tua crostata!!! ;)

    RispondiElimina
  3. Bentornata!
    La trota alla griglia mi intriga parecchio.
    Il mais servito così è bellissimo. Si mangiano solo i grani vero?

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte!
    Glo: è stata durissima senza dolci, da crisi di astinenza!
    Carlotta: si del mais si mangiano solo i grani, la parte centrale è molto dura

    RispondiElimina
  5. Carina l'idea di postare i piatti peruviani, così si conoscono sempre nuove cose, bellissime le foto del tuo viaggietto, già immagino che nostalgia nel rientrare.. un bacio Angela

    RispondiElimina
  6. Ps.. metti il google friend connect così posso unirmi ai tuoi sostenitori ;)

    RispondiElimina
  7. ma è una ricetta spettacolare, complimenti

    RispondiElimina
  8. Grazie ragazze! scusate cos'e' il Google friends e dove lo trovo?

    RispondiElimina
  9. Belle le foto del viaggio; amando moltissimo le pietanze salate, il Perù è proprio la nazione che fa per me. I dolci, comunque, mi piacciono e la tua crostata è deliziosa!

    Baci e buon fine settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  10. Anch'io, in tutta sincerità, avrei evitato per timore di star male!!! Fatto proprio bene! Che bel viaggio però dev'essere stato!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Il Perù....che esperienza meravigliosa...
    E che dire di questa torta? Golosissima!

    RispondiElimina
  12. Meglio un po' d'astinenza dolce che correre rischi di infezioni, sono d'accordo. Ma con una crostata così golosa ti sei rifatta alla grande.
    Il porcellino d'India mi fa troppa impressione! Un bacio, buon we

    RispondiElimina
  13. che interessante la cucina etnica... anche se bandirei la carne, certi piatti sono troppo strani (in senso buono :)! Che delizia la tua crostata :)

    RispondiElimina
  14. Buona la crostata, il Perù sarà una delle mie prossime mete...quest'anno Uzbekistan, mi sono iscritta tra i tuoi lettori, passa da me se ti va, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  15. Hai fatto bene a stare alla larga da certi alimenti, così ti sei potuta godere la vacanza in tranquillità ;) con questa crostata mi prendi per la gola, ultimamente non resisto alla crosta croccante e ai ripieni di frutta morbidi e profumati! PErfetta, ti aspetto per il 15 ;) non vedo l'ora
    Bacioni

    RispondiElimina