mercoledì 12 marzo 2014

PIZZOCCHERI ALLA VALTELLINESE

Io adoro le farine strane e mi piace sperimentare facendo strani accostamenti ma mia mamma è molto più tradizionalista. Sono riuscita a farle provare la farina di grano saraceno che ha apprezzato moltissimo in questo piatto tipico della tradizione trentina.
Certo, un piatto molto invernale e adatto al freddo ma semplice da fare e molto completo.
La ricetta, non sapendo come procedere, viene da qui.


Pizzoccheri alla Valtellinese

400 gr. farina di grano saraceno
100 gr.farina 00
250 ml. acqua
un pizzico di sale

In una ciotola mescolare le due farine e il sale, aggiungere l'acqua e impastare fino ad ottenere un impasto compatto, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare almeno 30 minuti in un luogo fresco . Passato il tempo prendere l'impasto e stenderlo con il mattarello fino a uno spessore 2-3 mm. da cui dovete ricavare delle fasce di 7-8 cm. di larghezza. Sovrapponete le fasce alternandole con una spolverata di farina in modo che non si attacchino una all'altra e tagliatele nel senso della lunghezza ottenendo delle tagliatelle larghe 5 mm. Lasciatele riposare su un piano infarinato cospargendole di farina.

250 gr coste
350 gr patate
150 gr parmigiano
250 gr taleggio/casera
100 gr burro

Mondare le coste, praticare un taglio a V lunghe le venature e tagliare il gambo , quindi lavare le foglie e i gambi, gli ultimi tagliarli a striscioline sottili così si cucinano prima, tagliare anche le foglie grossolanamente, tagliare le patate a tocchetti, a questo punto mettere le verdure in acqua bollente salata e lasciarle cucinare 5 minuti dal bollore, poi aggiungere i pizzocheri e lasciarli bollire 10 minuti sempre da bollore. Nel frattempo avrete messo una pirofila in forno a scaldare, passati i 10 minuti di cottura, scolate con una schiumarola pizzoccheri e verdure e versate il tutto nella pirofila bollente alternando al formaggio grana e al taleggio o casera(se lo trovate) che vi sarete preparati prima, alla fine fate sciogliere il burro e versateglielo sopra.


Me encantan las harinas diferentes y me gusta hacer pruebas utilizando varias de estas per mi madre es mucho màs conservadora. He conseguido hacerle probar y gustar la harina de grano saraceno copn este plato tipico de la region de Trento-
Claro, un plato muy tipico del invierno y del frio pero muy sencilloy completo.
La receta, com no sabia como hacer, la cogì qui.

Pizzoccheri alla Valtellinese

400 gr. harina de grano saraceno
100 gr. harina 00
250 ml. agua
una pizca de sal

En un bol mezclar las harinas con la sal, anadir el agua y amasar hasta obtener algo compacto, una bola y ponerla 30 minutos en un lugar fresco. Luego alargar con el rodillo a una anchura de 2-3mm y cortar en tiras de 7-8 cm. Poner las tiras una encima de la otra con un poco de harina entre una y otra y cortarlas en el sentido largo haciendo unos tallarines de 5 mm. Dejarlas reposar.


250 gr bietas
350 gr patatas
150 gr queso parmigiano
250 gr queso taleggio/casera
100 gr mantequilla

Pulir las bietas, cortar a V, lavar bièn las hojas y los tallos, cortarlos muy finitos porque se cocinen màs rapidos, cortar las patatas, hervir las verduras unos 5 minutos, luego anadir los pizzocheri y hervir otros 10 minutos.  En el mientras poner un molde a calentar en el horno: entonces escurrir las verduras y los pizzoccheri y ponerlos en este molde poniendo un poco de estos y un poco de quesos cortados en trozito; al final vertir la mantequilla fundida.

16 commenti:

  1. Favolosi i pizzoccheriiii!Un piatto che amo e profuma di casa!Ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Che belli che ti sono venuti, ottimo piatto!

    RispondiElimina
  3. Ma ti sono venuti benissimo, Vale!!!! i poi li adoro!!! Ho fatto i maltagliati al grano saraceno da 3 sett ormai e non mi decido a postare!! In Sapgna avranno gradito eccome!!!!1 ^^ Besitos querida!

    RispondiElimina
  4. Non li ho mai fatti ma li mangio spesso quando vado a trovare mio fratello che adesso abita a Bergamo. Nella zona sono un classico, a me piacciono molto

    RispondiElimina
  5. Mio marito è valtellinese quindi li conosco benissimo!! Sono un piatto buonissimo!

    RispondiElimina
  6. Molto appetitosi questi pizzoccheri cara Valentina, sei stata bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  7. Ciao Valentina!
    La farina di grano saraceno ha un sapore molto particolare, sperimentare diverse farine spesso rende le proposte più gustose e interessanti.
    Ottimo piatto da provare..complimenti!

    RispondiElimina
  8. Anche e me piacciono molto le farine strane (beh...nei dolci mica tanto, con eccezione della torta di grano saraceno mi piace assai) nella pasta ed anche nel pane. Mia mamma ci faceva i pizzoccheri una volta alla settimana. Io...li compro. Far la pasta non è semplice perchè essendo priva di glutine si spezza

    RispondiElimina
  9. Da provare assolutamente!!!! Complimenti come sempre Vale! :)

    RispondiElimina
  10. non è poi così facile , sei stata molto brava! mi piacciono tantissimo , ma non li ho mai fatti , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  11. Mi piace tantissimo questa ricetta!! Sono bellissimi i tuoi pizzoccheri! Baci, Mary

    RispondiElimina
  12. questo piatto mi ricorda tanto le vacanze in montagna di anni fa!
    mi ero sempre ripromessa di preparare i pizzoccheri...vorrei provarli!
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  13. li adoro e li mangio sempre quando vado in settimana bianca!
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  14. Ma che brava! COme ti sono venuti bene! Mi piacciono molto i pizzoccheri!

    RispondiElimina