domenica 12 ottobre 2014

BRIOSCI CU ZUCCURU

Lo strutto mi ha sempre fatto un pò schifo! Non era mai entrato nella mia cucina! Ma nel gruppo di Paoletta si vedevano cose meravigliose fatte con la rosticceria palermitana e le briosci cu zuccuru.
Poi quest'estate in ferie in Salento ho provato queste brioschine in un forno di Gallipoli e me ne sono innamorata, direi meglio dei croissant!!!
E così non ho avuto scuse..hi comprato le strutto e ho provato: sono davvero loro, filanti, soffici, fragranti!!! Provate perchè ne vale la pena, io vi riporto la ricetta di Paoletta


BRIOSCI CU ZUCCURU

g 250 farina manitoba Lo Conte
g 250 farina 00
g 75 zucchero
g 5 sale
g 75 di strutto
g 20 di lievito di birra
170 ml d'acqua
170 ml di latte


Se si vogliono fare in giornata.

Fare un impasto con gli ingredienti indicati, lo strutto alla fine.
Porre a lievitare per un'ora e mezza in luogo tiepido, e comunque fino al raddoppio. Sgonfiare un poco l'impasto, fare le pieghe del secondo tipo e lasciar riposare circa 15/20 minuti.
Quindi formare i maritozzi a forma di treccine, senza rilavorare eccessivamente l'impasto.
Allinearli man mano distanziati sulla placca foderata di carta forno, pennellarli con una miscela di latte e acqua e lasciarli lievitare fino al raddoppio.
In estate bastano circa 40 minuti, in inverno ci vorrà anche più di un'ora.
Pennellarli di nuovo con la miscela di latte e acqua e cuocere in forno a 180/190° circa finchè non saranno belli dorati.
Non appena sfornati si spennelano di nuovo e subito si spolverano con abbondante zucchero semolato.

Io ho fatto così:
Ho impastato con 13 gr. di lievito, fatto lievitare 50' e messo in frigo circa 9 ore.
Al mattino ho ripreso l'impasto, l'ho lasciato a temperatura ambiente poco più di un'ora, poi ho proceduto come da ricetta.


La manteca de cerdo siempre me dio asco! Nunca habia entrado en mi cocina! Pero en el grupo de Paoletta se veian cosas maravillosas echas con la receta de la rosticceria palermitana y las briosci cu zuccuru.
Luego este verano de vacaciones en Salento probè estas brioches en un horno de Gallipoli me encantaraon, mejor que los croissant!!!
Entonces no tenia exceusas y probè: son estas de verdad, esponjosas, fragrantes!!! Probad porque merece la pena, os dejo la receta de Paoletta

BRIOSCI CU ZUCCURU

g 250 harina de fuerza
g 250 harina 00
g 75 azucar
g 5 sal
g 75 di manteca de cerdo
g 20 de levadura de cerveza
170 ml agua
170 ml de leche

Si se quieren hacer en un dia
Hacer una masa con todos lo ingredientes con la manteca de cerdo por ultima..
Dejar reposar una hora y media en un lugar templado, siempre hasta que doble de tamano. Desinflar la masa, hacer los pliegues y dejar reposar 15/20 minutos.
Formar como trenzas, sin amasar mucho.
Ponerlas en la bandejas del horno con papel de hornear, pinccelar con leche y agua y dejar que doblen de tamano.
En verano puede ser unos 40 minutos, en invierno mas de una hora.
Pincelar otra vez con leche y agua y hornear a 180/190° hasta que sean dorados.
Cuando salen del horno pincelarlos con leche y echar azucar..

Yo hice assì:
Amasè con 13 gr. de levadura, dejè reposar unos 50' y puse a la nevera unas 9 horas.
A la manana siguiente dejè fuera de la nevera poco mas de una hora y luego seguì la receta

12 commenti:

  1. quanto sono buoni e golosi!!!Devo dire che neanch'io amo particolarmente lo strutto, ma sei riuscita a convincermi!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Wow Vale, che meraviglia, ti sono venute benissimo e saranno state sicuramente buonissime... brava!!!
    bacioni:)

    RispondiElimina
  3. Il modo migliore di cominciare la giornata!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Sono meravigliose!!!! Le ricette di paoletta son sempre una garanzia. Anche io ho vinto da poco la mia repulsione per lo strutto. Buona settimana!

    RispondiElimina
  5. Dalle mie parti invece lo strutto la fa da padrone, la romagna è il regno del maiale quindi non sono negativa rispetto a questo ingrediente. Certo non se ne può fare un uso smodato ma sicuramente rende i lievitati assolutamente molto più soffici rispetto a burro o olio. Ti sono venute delle brioche davvero invitanti, e cotte alla perfezione con quel colore ambrato

    RispondiElimina
  6. Valentina, le tue brioscine sono meravigliose!!! Mia madre usava lo strutto per fare la pasta per le pie, e veniva friabilissima! E' stato molto demonizzato, forse a torto...di sicuro è più salutare di tutti quei moderni grassi idrogenati! Un bacione, Mary

    RispondiElimina
  7. Ma che bene ti sono venute.....infatti da noi lo strutto non si usa, ma tu mi hai molto incuriosito!!!
    Baci

    RispondiElimina
  8. una volta per i dolci ed il fritto si usava lo strutto , il burro era un lusso non per tutti, sono buonissimi i dolci con lo strutto , vedi anche la pastiera.
    proverò queste briochine, ma con il l.m., non potrei fare diversamente!
    un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  9. lo strutto ce l'ho me lo ha riportato un'amica dal suo paesello fatto dalla mamma per cui appena il caldo si attenua un poco riaccendo il forno e le provo! Sembrano favolose!
    baci
    Alice

    RispondiElimina