giovedì 5 aprile 2012

UN PIATTO PER LA PRIMAVERA!

La primavera fa rinascere con la sua luminosità e i suoi colori…
Quest’anno mi ha anche portato uno stravolgimento dal punto di vista personale, una cosa bella per fortuna, ma comunque mi ci devo ancora abituare!

E in questi momenti soprattutto si sente il bisogno di tornare alla propria tradizione e di gustare i sapori tipici della nostra cultura culinaria: eccomi quindi in mezzo ai campi a cercare le erbette spontanee di questa stagione, saltellando tra un albero e l’altro e portandomi in cucina un cestino pieno di carletti (qui in veneto li usiamo per pasta, risotti e frittate).
Ma anche volevo mettere in atto la lezione di cucina di Giusi, ovvero come sgusciare i crostacei senza ammazzare nessuno!!!! E ci sono riuscita!!!!!

Ecco quindi un piatto dal sapore tipicamente primaverile ma che si tinge di esotico grazie ai mazzancolle tigrati e di rustico per il farro!

FARRO CON MAZZANCOLLE E CARLETTI

70 gr di farro perlato
6 mazzancolle
Un mazzetto di carletti
Olio evo
Sale

Lessare il farro in acqua salata per un mezz’oretta.
Intanto lavare  i carletti, metterli in padella con un po’ di acqua e sale: in pochi minuti saranno appassiti, quindi condire con olio e spegnere.

In un’altra padella scaldare un filo d’olio e scottare per un paio di minuti le mazzancolle sgusciate.
Saltare in padella il farro scolato, con le erbette e il pesce, quindi servire.


Con questa ricetta partecipo al contest di Lucy sulla Primavera


29 commenti:

  1. Cosa sono i carletti? Sono curiosa anche perchè questo piatto è mooolto invitante!!!

    RispondiElimina
  2. anche io non so cosa sono i carletti... però mi piace molto il piatto..

    RispondiElimina
  3. Io neppure so cosa sono i carletti ma cara Vale io mi sono già innamorata di loro e di questo gustoso risotto!!!!!Un bacio grande!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Anch’io non conosco i carletti, potrebbero essere gli asparagi selvatici?Questo primo piatto mi sembra ottimo, colorato e saporito, evviva la primavera!Smack

    RispondiElimina
  5. che bello come in primavera nascono nuovi sapori e questi carletti in effeti non li conoscevo.Grazie mille della partecipazione e della tua ricetta molto deliziosa!tanti auguri!

    RispondiElimina
  6. sì.. mio padre li ha trovati nel campo vicino a casa i carletti.. guarda un po', pensavo l'altro giorno a cosa avrei potuto farci! perfetto! bel piattino!

    RispondiElimina
  7. i carletti sono delle erbette spontanee che qui si trovano ovunque, non saprei dirvi di più!

    RispondiElimina
  8. Belli i carletti :) non li conosco però posso dirti che amo tutte le erbette selvatiche!!! Bravissia Vale :) un bacio!

    RispondiElimina
  9. concordo odio anch'io pulire i crostacei, comunque faticata a parte questa ricetta è deliziosa!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. adoro i gamberetti! mi piacciono gli abbinamenti di questo piatto! farro gamberi e verdura, complimenti cara ottima scelta! ciaoo

    RispondiElimina
  11. Sai che non ho mai assaggiato i carletti (almeno credo a giudicare dalle foto che ho visto su internet)? Non sono un'esperta di erbe selvatiche, anzi proprio il contrario, a parte l'ortica e il tarassaco sono ignorante come una capra...

    Pero' questa ricetta mi intriga!! non saprei dovre trovare i carletti ma magari potrei provare a sostituire con il tarassaco. Tu che dici?

    RispondiElimina
  12. aHAHAHAHAH ho scoperto grazie al tuo risotto cosa sono i carletti, sono la stessa cosa degli strigoli miei!!!! il mondo è piccolo dobbiam iniziare a tradurre le ricette regione per regione.. adesso che so cosa sono confermo che è buonissimo, lo provero con i miei strigoli! un bacio e buona pasqua!

    RispondiElimina
  13. sı credo che ognı regione abbia le sue denominazioni e per me provare con erbe diverse dovrebbe rendere benissimo!

    RispondiElimina
  14. Gnam Gnam complimenti squisito

    RispondiElimina
  15. Csspita Vale, ti stai lanciando proprio nel pesce!!!!!ti viene benissimo, brava!!!!1complimenti, un piatto da gourmet!!!!un bacione

    RispondiElimina
  16. giuro che non sapevo cosa fossero i carletti, oppure da me forse li chiamano in altro modo, bò, ricetta intrigante, segno...un abbraccio forte e un augurio sincero di passare una Pasqua serena, SILVIA

    RispondiElimina
  17. I'm drooling all over the computer right now.

    RispondiElimina
  18. un bellissimo èiatto primaverile, leggero ma sfizioso, mi piace molto! Tanti auguri di buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  19. ma che ti e` successo!?! sembri molto contenta :) ... buoni i carletti. Mi sa che sono proprio quelli che mi fa sempre mia zia (veneta) quando la vado a trovare. Buonissimi!! Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  20. Non conosco i carletti... però la ricetta è squisita! Altro che primavera... ci facciamo anche l'estate, l'autunno e l'inverno!

    RispondiElimina
  21. I carletti?! Già il nome mi piace, per non parlare del piatto!
    Auguri Vale!

    RispondiElimina
  22. ciao cara! se nn ci sentiamo buona Pasqua!

    RispondiElimina
  23. ma che carletti e carletti, noi padovani (zona nord) li chiamiamo brustandoi..ihihih!!anche se carletti devo dire che è più carino come nome;-)non ci avevo ancora pensato: brustandoi con l'orzo...proverò!!buona pasqua tesoro e sono contenta che sia succeesso qualcosa di positivo che riguarda il personale!!

    RispondiElimina
  24. ciao!!!! che bella ricetta, io adoro le erbe spontanee.... Mi sa che la provo!!!! Ti faccio tantissimi auguri. Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  25. Grazie a tutte!
    Erika: i bruscandoi sono un'altra erba spontanea!

    RispondiElimina
  26. Ciao Vale!!! Passavo per augurarti una felice Pasqua a te e tutti i tuoi cari! :) Bacio

    RispondiElimina
  27. BUONA PASQUA CARA VALE!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  28. davvero? che figura di m...a!!vabbè però dalla foto sembravano brustandoi!!:-(

    RispondiElimina