domenica 17 novembre 2013

BRIOCHES AL LATTE DI MANDORLE

Dopo aver visto da Martina questa ricetta non ho potuto resistere! Dopo aver provato a usare una infusione per aromatizzare il panbrioches, l'idea di usare il latte di mandorle mi stuzzicava troppo!
E cosi via alla ricerca di questo latte e a stampare la ricetta.

Ho cambiato solo il método di esecuzione allungando i tempi come mi piace.
Come mi aveva detto Martina il gusto della brioches non risente del gusto della mandorla (io non ho fatto il suo ripieno perchè volevo provarla al naturale) ma la sofficitá é davvero incredibile, molto piu che con il latte normale.
Grazie Martina!!!

BRIOCHES AL LATTE DI MANDORLA

325g di farina w330 (o una Manitoba del supermercato)
300g di farina 00 per torte
2 uova
200g di latte di mandorla
70g di acqua tiepida
120g di zucchero semolato
70g di burro
4g di sale
5g di lievito di birra fresco
 buccia di limone

Sciogliete il lievito nell'acqua e latte di mandorle. In una terrina, ponete la farina, lo zucchero, la scorza del limone, versate al centro il liquido e  impastate con una spatola per amalgamare. 
.Aggiungete uno alla volta  le uova, facendo amalgamare bene l'impasto che comunque  rimarrà piuttosto morbido ed appiccicoso. Inserite il burro in tre volte facendolo assorbire pressando con il palmo della mano. Sbattete con forza fino a che l'impasto sia ben elástico e lucido.
Ponete a lievitare in una terrina imburrata per circa mezz'ora poi mettete in frigo fino alla mattina dopo coperto da pellicola.
Il giorno dopo togliere dal frigo e lasciare mezz'ora, poi dare le pieghe di tipo 2 e lasciar riposare un'altra mezz'ora.
Passato questo lasso di tempo, infarinate la spianatoia e versate l'impasto, facendolo sgonfiare delicatamente con le mani. Formate a piacere e coprite e lasciate lievitare fino a raddoppio.
Preriscaldate il forno a 200°.
Spennellate la brioche con uovo sbattuto ed infornate per 10 minuti.  Passato questo lasso di tempo, abbassate la temperatura a 185° ed infornate per ulteriori 10 minuti.


Después de haber visto en el blog de Martina esta receta no he podido resistir! Ya había probado a utilizar una infusión para dar aroma al panbrioches y la idea de utilizar la leche de almendras me encantaba! Entonces fui a buscar la leche y imprimir la receta!
Cambié solo la manera de hacerla, poniendo un tiempo mas largo como me gusta.
Como me había dicho Martina el sabor no es a almendras (yo no hice su relleno porque quería probarla al natural) pero la suavidad es increíble, mucho más que utilizando la leche normal.
Gracias Martina!

BRIOCHES CON LECHE DE ALMENDRAS

325 gr de harina de fuerza
300 gr de harina 00
2 huevos
200 gr de leche de almendras
70 gr de agua tibia
120 gr de azucar
70 gr de mantequilla
4 gr de sal
5 gr de levadura
ralladura de limón

Disolver la levadura en el agua y leche, En un bol poner la harina, el azúcar, la ralladura de limón, verter el liquido en el centro y amasar con una espátula. Añadir los huevos uno a uno, amalgamando bien. Insertar la mantequilla en tres veces haciéndola absorber con el palmo de la mano. Batir con fuerza la masa hasta que sea elástica y lucida.
Poner en el bol por una media hora luego poner a la nevera hasta la mañana siguiente cubierto con película.
La mañana siguiente dejar una media hora fuera de la nevera, luego dar los pliegues de tipo 2 y dejar otra media hora. Luego poner harina el la mesa, verter la masa, desinflarla con las manos. Formar a gusto, cubrir con película e dejar doblar de tamaño.
Calentar el horno a 200 grados.
Barnizar con huevo batido y hornear por 10 minutos. Luego bajar a 185 grados y hornear otros 10 minutos


15 commenti:

  1. Wow!!!! Devono essere veramente fantastiche Vale!!!!:) un bacioneeeee!!!

    RispondiElimina
  2. Molto particolari davvero! Bacioni

    RispondiElimina
  3. Anche io ho gia visto questa ricetta ed essendo un amante del latte di mandorla, devo dire che mi ispirano davvero tanto questi paninetti, li proverò anche io :) :)

    RispondiElimina
  4. non avrei pensato di sostituire il latte e invece..chissà che buone così! un bacione

    RispondiElimina
  5. me la segno, me la segno....quante ne devo provare di ricette!
    E queste briochine.... squisite!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Vale..mai sentite queste ma sono da provare, bravissima!!!!Avranno un sapore che piacerenno molto anche in casa mia :-) Grazie, un bacione

    RispondiElimina
  7. Non ho mai provato il latte di mandorla in un lievitato. Da come dici mi sembra di capire che renda tutto molto più soffice. Vorrei provare a farci dei panini all'uvetta

    RispondiElimina
  8. Che bella idea! Mi ero persa questa ricetta. Assolutamente da provare.
    Baci.

    RispondiElimina
  9. non mi provocare! lo sai che non resisto ai lievitati, adesso il latte di mandorla , come faccio a resistere???!
    bravissima , ti abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  10. Martina è sempre una garanzia ve lo assicuro! Reby lo so che non ti devo provocare!!

    RispondiElimina
  11. Mai usato il latte di mandorla per gli impasti! Mi hai messo una gran voglia di provarlo e poi, a pensarci bene, non inforno un buon pan brioche da troppo! Un abbraccio Vale!!

    RispondiElimina
  12. che bella idea, ho giusto una bottiglia di latte di mandorle, segno! un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Ma guarda che bella idea, sofficissime e gustosissime!!
    Brava, un bacione!!!

    RispondiElimina
  14. Ma che meraviglia, Vale, devono essere sofficissime e strabuone! Voglio provare! Complimenti e un forte abbraccio, buona serata :**

    RispondiElimina
  15. tesoro devono essere particolari all'assaggio e strasoffici!
    deliziose!
    baci
    Alice

    RispondiElimina